lunedì 6 agosto 2012

Destinazione...Portogallo !



Ci siamo...domani si parte ! Non vedo l'ora...sognavo il viaggio in Portogalo da quando sono stata a Lisbona la prima volta e dopo aver letto le interviste di Antonio Tabucchi sull'Alantejo...dopo aver letto "Equatore" di Sousa Tavares..."Ovunque tu sia" di Romana Petri...Dopo gli anni di vacanze in Inghilterra, Irlanda, Scozia, Norvegia, USA...finalmente una meta dove è prevista la buona cucina..! Non che sia l'elemento principale di un viaggio, ma neanche l'ultimo sicuramente....Sarà anche il primo viaggio senza il mio mitico pile verde, senza il giubotto anti pioggia...senza le scarpe chiuse...in un paese dove la temperatura media in agosto supera abbondantemente 15° (mica male 15 gradi però...) Quanti cambiamenti....e non ho ancora compiuto i famosi 50...! Come dice la mia amica Dragana...forse ne compierò direttamente 51..!!

mercoledì 1 agosto 2012

Frittata di pasta...Omlet od preostalog testa




A casa nostra non si buttava mai niente in cucina...Non è un fatto di tircheria o di risparmio...semplicemente era considerato “peccato” che nessuno aveva diritto a permettersi ! E io lo condivido pienamente. La differenza sta nel fatto che a casa nostra, mi riferisco a casa di mia madre a Belgrado...c’era sempre qualcosa da “riciclare” perché lei per esempio, pur essendo stati in tre a casa,  ha sempre cucinato per 5...perché..? nessuno lo sa...magari capitava qualcuno...? oppure qualcuno aveva più fame...? Oppure, secondo lei certe cose non era possibile cucinare per 3 persone...?!?? Ho messo circa 15 anni per capire che non era vero.! Comunque, penso che il problema sia di carattere globale e non locale...